Trio Violaceo

Giovedì 28 marzo

alle 21

Concerto della formazione barocca

TRIO VIOLACEO

trio violaceo

Il Trio violaceo è composto da un trio d'archi:

Laura Comuzzi al violino, Francesca Camagni alla viola, Viola Mattioni al violoncello.

Nasce da una curiosità e da un desiderio comune di affrontare il repertorio antico ricercando in esso un gusto danzante e fiabesco allo stesso tempo, e ritrovando nelle radici di questo passato storie vere ancora oggi.

VIOLA MATTIONI
Inizia lo studio del violoncello a sette anni nella Scuola di Musica di Fiesole con il maestro F. Burchietti e si trasferisce
dopo un anno ad Orvieto, dove continua a studiare il violoncello col maestro A. Fossà rimanendo sotto la sua guida fino
al compimento inferiore di violoncello.
In seguito torna di nuovo alla Scuola di Musica di Fiesole dove studia nella classe di violoncello col maestro F. Dillon,
nella classe di musica da camera e quartetto d'archi con gli insegnanti S. Chiesa ed E. Rosadini, nell’Orchestra “V.
Galilei” sotto la direzione di maestri quali D. Gatti, L. Baghdassarian, F. M. Sardelli, Nicola Paszkowski, partecipando
inoltre come orchestrale ai corsi di direzione d’orchestra tenuti dai maestri C. M. Giulini e D. Gatti. i
Dal 2000 al 2002 segue i corsi dell’Orchestra Giovanile Italiana, dove, oltre all’attività orchestrale, fa lezioni
individuali col maestro B. Baratz e musica da camera con i maestri M. Zigante, C. Chiarappa, R. Rivolta. Suona con
l’OGI in importanti sale e sotto la direzione di maestri quali Y. M. Ahronovitch, G. Noseda, G. Ferro, G. G. Ràth.
Ha seguito corsi di strumento e musica da camera con musicisti quali I. Maurri, P. Chiavacci, E. Bronzi, S. Meo, R.
Cecchetti, F. Dillon, P. Hoer, A. Persichilli, col “Quartetto Prometeo” e col “Quartetto Fonè”, lezioni di musica barocca
e basso continuo con G. Nuti.
Dopo essersi diplomata nel 2005 al Conservatorio Morlacchi di Perugia come privatista, ha iniziato a suonare nel 2005
con la formazione indie rock “Tanack”, con i quali ha svolto una tournee di un mese negli Stati Uniti partecipando
anche al Festival “Terrastock 6” a Providence, Rhode Island.
Da settembre 2006 è entrata a far parte dell’Ensemble Fontana Mix Workshop, laboratorio di musica contemporanea
supervisionato dal maestro F. Lalicata. Ha continuato a collaborare con l’Ensemble Fontana Mix fino al 2009 svolgendo
un’intensa attività concertistica in rassegne musicali di rilievo quali “Exitime” al Teatro Comunale di Bologna, “REC
Festival” di Reggio Emilia ed altre ancora.
Si è laureata nel 2007 presso il Conservatorio “B. Maderna” di Cesena per il biennio specialistico in violoncello con la
docente I. Maurri.
Nel 2010 ha concluso il Master biennale in Educazione Musicale Elementare al Conservatorio della Svizzera Italiana
con la docente S. Klemm e violoncello barocco col maestro M. Chiarappa.
Durante il corso di studi in EME al Conservatorio di Lugano, oltre a numerosi seminari inerenti l’educazione musicale e
la didattica, ha potuto assistere e frequentare le lezioni di Ritmica, Musica e Movimento presso l’Istituto Jaques -
Dalcroze di Ginevra e seguire i seminari sull’utilizzo dello strumentario Orff tenuti dalla docente G. Casagrande.
Nel 2009 ha partecipato alla produzione del Teatro del Tempo “La Via Lattea 6”, suonando e intonando in prima
esecuzione “Canto del Crinale” di M. Pagliarani per violoncellista cantante, su testo di G. Scabia.
Nell’estate 2011 ha nuovamente partecipato a “La Via Lattea 8” come assistente del Duo Métamorphoses nel
laboratorio di improvvisazione musicale per bambini “Alla scoperta del pianoforte preparato”.
In Giugno 2012 ha concluso il Master biennale in violoncello barocco col maestro C. Coin e l’assistente
P. Skalka presso la Schola Cantorum Basiliensis.
Si è esibita con “Le Musiche Nove”, “Coro e Orchestra della Cappella Musicale di San Petronio”, “Ensemble Sezione
Aurea”, “La Compagnia dei Violini”, “Harmonicus Concentus”, “Orchestra Barocca di Bologna”, “Dolce Concento”,
“Atalanta Fugiens Ensemble”, “L’Arcadia”, “Basel Baroque Consort”, “Le Parlement de Musique”, “Le Moment
Baroque”, “Ensemble Voces Suaves”, “Capella Tiberina”, “Bassorilievi”, “Archè barocca”. In veste di orchestrale ha
collaborato con “Orchestra Archè”, “Orchestra Città di Ferrara”, “Camerata Strumentale Città di Prato”.
Per l'etichetta discografica Deutsche Harmonia Mundi ha inciso due CD: “Bassorilievi-Telemann - Trios & Quartets
with transverse flute and viola da gamba e “Hasse at Home” con “Le Musiche Nove” nel quale oltre al ruolo di
continuista sostiene anche quello di violoncello solista. Inoltre nel 2016 ha inciso due CD con “Capella Tiberina” per
Brilliant Classics. Nel 2023 partecipa come esterna al progetto “Giuseppe Torelli e la musica del suo tempo a Bologna”
in collaborazione con il Conservatorio di Bologna e sotto la direzione del Maestro concertatore E. Gatti.
Nel 2020 ha conseguito il Livello 4 di insegnamento del violoncello con Metodo Suzuki. Ha insegnato violoncello con
Metodo Suzuki e Tradizionale e svolto lezioni collettive presso il Conservatorio di Vicenza, la “Scuola Suzuki di
Milano”, l' “Accademia Amadeus” di Agrate Conturbia, la Scuola di Musica di Gerra Piano-Cugnasco (Svizzera), l'
Asso.ne C.A.M.P. di Poggibonsi, l'Ass.ne “Il Pentagramma” di S. Gimignano.
E' stata assieme a T. Tondolo socio fondatore della SaccoMatto Associazione di Promozione Sociale, Scuola di
Educazione Infantile alla Musica d'Insieme. Dal 2014 al 2021 è stata docente di violoncello con Metodo Suzuki e
Tradizionale e lezioni collettive e di musica da camera presso il C. E. M. I. di Bologna.

FRANCESCA CAMAGNI
Diplomata in violino presso il Conservatorio B. Maderna di Cesena sotto la guida di P. Chiavacci, ha
conseguito con lode il diploma di II livello in violino barocco nel 2019 ed il diploma di II livello in
viola barocca e classica nel 2024 presso lo stesso Conservatorio sotto la guida di L. Giardini.
Ha partecipato a vari corsi di perfezionamento in violino barocco e viola barocca (S. Marcocchi, A.
Ciccolini, E. Citterio, S. Montanari, E. Onofri, E. Gatti).
Collabora in qualità di violinista e violista con vari ensemble di musica antica, tra i quali Sezione
Aurea, Aurata Fonte, Harmonicus Concentus, Cappella musicale di San Petronio, Orchestra Theresia,
Le Musiche Nove, Enea Barock Orchestra, La Compagnia de’ Violini, Alraune, La Lira di Orfeo.
Affascinata dalle simmetrie nella musica, accanto alla formazione musicale consegue nel 2015 il
dottorato di ricerca in Matematica presso l'Università di Bologna.

LAURA COMUZZI

La curiosità per gli innumerevoli linguaggi che il violino può sperimentare mi conduce lungo
un'esperienza musicale eclettica che comprende da un lato la pratica degli stili e delle prassi esecutive
nel repertorio barocco, cameristico e sinfonico, dall'altro l'utilizzo di un bagaglio di sonorità che
attinge ad una ricerca di matrice improvvisativa attraverso diverse tradizioni popolari e colte e i
linguaggi della musica contemporanea.
Ho studiato violino all’Accademia Città di Gorizia sotto la guida di Carlo Grandi diplomandomi con
ottimi voti nel 2005 al Conservatorio “F. A. Bonporti” di Riva del Garda. Parallelamente ho
approfondito lo studio del pianoforte con Isabella Lo Porto a Verona, ricevendo diversi
riconoscimenti e premi sia violinistici che pianistici (borse di studio “R. Lipizer”, III premio concorso
pianistico “C. Togni”). Ho seguito i corsi di perfezionamento della Scuola Superiore Internazionale
del Trio di Trieste, e masterclass al Conservatorio “Tomadini” di Udine con Giovanni Guglielmo.
Ho collaborato con diverse realtà musicali del Nord-est Italia, tra cui Mitteleuropa Orchestra,
Orchestra Sinfonica del Friuli-Venezia-Giulia, Orchestra da Camera Città di Gorizia, Orchestra
Filarmonica giovanile Alpe Adria, ensemble di musica antica Dramsam, suonando nei principali teatri
del nord Italia e dei Balcani e a rassegne come la Biennale di Venezia.
Nel 2017 ho concluso il Biennio accademico di Violino Barocco con Luca Giardini al Conservatorio
“A. Boito” di Parma col massimo dei voti, lode e menzione, dedicando il concerto di diploma al
repertorio tedesco per violino solo.
Ho preso parte alla realizzazione del disco “Giulio Cesare, a Baroque Hero” con l'ensemble “La Lira
di Orfeo”, vincitore del premio Abbiati 2019 come miglior disco, a cui è seguito un tour presso Teatro
Argentina di Roma, Società del Quartetto di Milano, Teatro Pollini di Padova, Teatro Manoel di La
Valletta, Malta.
Ho collaborato inoltre con Ensemble Sezione Aurea, Cappella S. Petronio di Bologna, Accademia
degli Invaghiti, concerti nell’ambito della rassegna “Barocco in S. Rocco” a Parma. Ho partecipato
a masterclass di violino barocco tenute da Amandine Beyer, Enrico Gatti e Fabio Biondi.
Nell’ambito di altri linguaggi di matrice creativa e improvvisativa ho collaborato con cantautori come
il friulano Luigi Maieron partecipando al disco “Grops” in omaggio a G. Ferigo, ho attraversato i
repertori di diverse tradizioni popolari suonando con varie formazioni folk; ho suonato in orchestra
jazz con Glauco Venier al Teatro Bon di Udine e Roberto Bonati al Teatro Regio di Parma; ho
partecipato come polistrumentista allo spettacolo teatrale La Melodia del Corvo, regia Sosic, presso
Teatro Rossetti e Teatro Miela di Trieste. Ho registrato le musiche per cortometraggi premiati e
presentati in importanti festival dedicati (“Alma” di Michelangelo Fornaro ,“L'incontro” di Mellara-
Rossi, , musiche di G. Tranquillino Minerva e improvvisazioni al violino). Ho eseguito performance
di violino solo in rassegne poetiche e diverse manifestazioni d’arte tra cui Biennale Trieste 2011 e
Underground in una grotta triestina.
Con la Compagnia d'Arte Drummatica mi occupo di sonorizzazione per il teatro (Teatro dei Mignoli),
installazioni artistiche, sonorizzazione live di corti d’animazione (Area Sismica di Forlì, Certosa di
Bologna, Castello di Pergine). Ho seguito percorsi di approfondimento sull’improvvisazione con
Daniele Roccato, Fabrizio de Rossi Re, Francesco Zago.
Mi dedico con passione anche all'insegnamento dello strumento e della propedeutica musicale,
conducendo laboratori e corsi presso scuole, asili e associazioni tra cui Musicaper, Arcopolis, Music
Together di Bologna. La mia formazione didattica comprende il Diploma pedagogico triennale di
Educazione musicale Willems e l'abilitazione Music Together per i piccolissimi.

Articolo successivo Articolo precedente