Via NIcolò dall'Arca 43/f Bologna

giudallarca@teatrinindipendenti.it   

Cassici rumoranti

I classici rumoranti

Il progetto “Classici Rumoranti” affronta brani del repertorio classico in forma di sogno e reminiscenza: un dialogo tra passato e presente. L’immagine sonora deriva dall’abitudine quotidiana all’immersione nell’inquinamento acustico: percepiamo frammenti di canti e melodie in mezzo ad altri suoni e li attraversiamo, a volte senza prestarci attenzione. Il suono diventa materiale visivo. Il risultato è un’immagine sonora, un’opera d’arte a se stante che scaturisce da una messa a fuoco su situazioni quotidiane portate agli estremi, dall’intensificazione sonora a piccoli frammenti, come pulviscoli di suono. L’opera diventa totale, si crea una drammaturgia di suono e immagini: i due musicisti dialogano coi propri movimenti e sguardi.

La fisarmonica, mobile e cangiante, interagisce con uno strumento complesso e scenografico, la magic box, con altri piccoli strumenti a percussioni e luci.

Gianluca Varone è attivo a Bologna come insegnante, musicista, disegnatore e praticante di Aikido.

Laureato al DAMS di Bologna, è attivo sulla scena musicale bolognese come sassofonista. Ha studiato con Tristan Honsinger, Edoardo Marraffa e frequentato residenze e seminari, con Fabrizio Puglisi, Markus Stockhousen, Antonio Borghini, Harry Siostrom, Phil Minton, John Russell, Nicola Guazzaloca.

Per l’etichetta Setola di maiale di Stefano Giust ha preso parte al disco Aghe Colpe Ensemble. Frequentando i laboratori di Nicola Guazzaloca presso la Scuola Popolare di Musica Ivan Illic, ha indagato i rapporti tra le immagini e la musica i cui esiti sono documentati nel doppio disco Guarda che Musica, presentato al festival internazionale del fumetto Bil Bol Bul di Bologna. Un’indagine sulla musica degli ecosistemi è invece culminata nel disco Piccola orchestra artigianale degli improvvisatori di Valdapozzo per l’etichetta Stella Nera. Con Tristan Honsinger ha partecipato al disco autoprodotto Eu naturale sans gas, con un ottetto formato da allievi e professionisti e nel 2010 lo ha affiancato in qualità di attore e sassofonista, nella realizzazione del documentario biografico, intramezzato da alcune performance in pillole, Avanti tartarughe per la Fu Film. Attualmente fa parte dell’ottetto Hide nothing to the masses al sassofono tenore (con . Da alcuni anni ha affiancato al sassofono strumenti elettro acustici auto costruiti (denominati Magic Box) con e da Filippo Giuffrè. Alla Magic Box fa parte del trio Plutonibus (con Federico Eterno alle ance e Nicola Guazzaloca al synth), del duo Magic Moments (con Filippo Giuffrè (anche lui alla Magic Box) e del duo Classici Rumoranti (con Antonio Macaretti alla fisarmonica). Nel 2023 ha realizzato le musiche e recitato nel cortometraggio Colpo al treno con la regia Marco Landini e Gianluca Marcon

https://www.youtube.com/channel/UCmtDs2WnzucFo-kV90ZFEHw https://jamesbondanello.com/

Antonio Macaretti Compositore e fisarmonicista, inizia gli studi a Rossano nella scuola di Paolo Gallina. Si diploma col massimo dei voti in Composizione al conservatorio di Bologna e in Fisarmonica al Conservatorio di Parma; segue corsi alla Malmo Academy of music, Nuova Consonanza a Roma, Peter Eotvos Foundation a Budapest e ottiene il diploma di merito dall’Accademia Chigiana di Siena. Ha studiato composizione con Michele Serra, Francesco Carluccio, Luca Francesconi e Salvatore Sciarrino, seguendo seminari con vari compositori tra i quali Beat Furrer e Peter Eotvos; si perfeziona in fisarmonica con Corrado Rojac e Giorgio Dellarole. Partecipa e vince vari concorsi di esecuzione e composizione e i propri lavori sono premiati e eseguiti in diversi festival musicali in Italia, Austria, Germania, Svezia, Spagna, Stati Uniti. Collabora con diversi artisti in diverse formazioni quali FontanaMix ensemble, Silvia Mandolini, Mattia Cipolli, Emiliano Amadori, Marco Visconti Prasca, Gianluca Varone, Giuseppe Franchellucci, Edoardo Marraffa, Stefano Pilia, WuMing, Abd el Monim, Giovanni Oberti e fa parte dell’Associazione Concordanze e del direttivo Istantanea di Bologna. Suoi lavori sono pubblicati presso le edizioni Bérben e Ars Spoletum. Insegna musica e fisarmonica nelle scuole statali e private, pratica (dal 2004) e insegna Aikido a A.S.I.A. Bologna nella scuola di Franco Bertossa. L’Aikido è una disciplina marziale e psicofisica giapponese che si basa su tecniche educative di coordinazione mente-corpo, con particolare riferimento alla respirazione, postura e attenzione. L’interesse per questa pratica di lungo corso è strettamente legata al rapporto con la musica, nella composizione e nell’esecuzione strumentale.

https://soundcloud.com/antoniomacaretti

https://www.concordanze.com http://istantanea.org

http://www.asia.it

https://www.youtube.com/@Mr Amilona

Articolo successivo Articolo precedente